Obi-Wan Kenobi

Obi-Wan Kenobi: la serie è stata ridotta a 4 episodi ed è stata posticipata perché troppo simile a The Mandalorian?

Possibili novità sullo sviluppo della serie Disney+

In nottata Collider ha rivelato che le riprese della serie tv su Obi-Wan Kenobi sono state posticipate in estate per perfezionare le sceneggiature di tutti gli episodi, per ordine di Kathleen Kennedy. Gli addetti ai lavori dei set erano tutti a Pinewood Studios di Londra per cominciare ad allestire i set, ma sono stati rimandati a casa visto lo slittamento di data e la messa in pausa del progetto. Stando a quanto sostiene il sito, la produzione è stata interrotta per un periodo di tempo indefinito, ma la speranza è quella di iniziare le riprese nel corso dell’estate, data inizialmente indicata dalla Kennedy e dallo stesso McGregor.

Ora l’autorevole The Hollywood Reporter ha aggiunto ulteriori dettagli alla vicenda: la serie era effettivamente in pre-produzione, i casting erano nel vivo del processo e 2 episodi erano già stati completati da Hossein Amini e dal suo team di scrittori (curiosamente, al D23 la Kennedy aveva spiegato che tutti gli episodi erano pronti). Lucasfilm però non era soddisfatta del lavoro svolto dal team e dalla direzione della storia, motivo per cui ha scartato la precedente versione della sceneggiatura e sta cercando un nuovo scrittore per una nuova stesura. Allo stesso tempo, una fonte del sito sostiene che la serie è stata riconfigurata e passerà da 6 a episodi 4 totali – avvicinandosi alla durata di un film, proprio come era previsto alcuni anni fa.

Il motivo di questi cambiamenti in piena fase di pre-produzione? Ufficialmente non sono stati rivelati, ma secondo alcune fonti del sito, la storia si stava sviluppando in maniera fin troppo simile a quella di The Mandalorian e avrebbe visto il maestro Jedi proteggere un giovane Luke ed una giovane Leia, rispecchiando fin troppo le avventure di “Mando” con Baby Yoda.

Nonostante questi cambiamenti, Ewan McGregor rimarrà nei panni del protagonista e Deborah Chow non abbandonerà la regia.

Comunque vada, la scelta di mettere in pausa la pre-produzione e di non girare comunque la serie è una mossa comprensibile, in quanto Lucasfilm ha una storia a dir poco travagliata con alcuni dei suoi film: Rogue One è stato riscritto e rimaneggiato per tutto il terzo atto da Tony Gilroy nel bel mezzo delle riprese, mentre per Solo: A Star Wars Story, i registi Phil Lord e Chris Miller hanno abbandonato il progetto nel bel mezzo della produzione.

Fonte

Altre storie
The Mandalorian, altro record: la seconda stagione riceve 24 nomination agli Emmy!