Star Wars: L'Ascesa di Skywalker

Episodio IX: Kathleen Kennedy parla dell’importanza dell’ultimo film

Il presidente della Lucasfilm sa che questo film ha un'importanza estremamente alta

Tutto sta per finire… ma come?

C’è molta curiosità, scetticismo, paura, ottimismo intorno a Episodio IX, non solo perchè chiude una trilogia di alti e bassi, ma sopratutto perchè è un film che dovrà concludere un’intera saga. Che questo è il film più importante i fan lo sanno e lo sa bene anche Kathleen Kennedy. In una recente intervista il presidente della Lucasfilm ha commentato l’ultimo film della saga e del suo valore:

“Ad un certo punto delle riprese abbiamo avuto un’epifania. Dove tutti abbiamo detto chiaramente ‘Sì, sembra la cosa giusta.’ Sul come arrivare alla fine. La cosa grandiosa del dialogo costante con J.J. [Abrams], Michelle, Chris [Terrio], e me è stato il fatto che ci conoscevamo tutti molto bene – Chris era l’unica persona che non conoscevamo troppo – ma c’è stato un dialogo davvero libero, fiducioso e onesto. Nessuno è stato troppo gentile [ridono]. Se pensavi che qualcosa non avesse senso. Se non riuscivi a seguire, se pensavi che qualcosa andasse troppo oltre il punto di vista di un fan, nessuno aveva paura di dirlo perché sapevamo quanto fosse importante fare le cose per bene. E non abbiamo lasciato perdere niente.

Non avevamo paura di dire ‘No, per me non va bene. Ecco qual è il mio problema. Questo non funziona.’ Eravamo tutti molto onesti l’uno con l’altro perché ne capivamo l’importanza. E mi sento davvero fortunata di avere certe persone all’interno della Lucasfilm che conoscono molto, molto bene Star Wars. Conoscono Star Wars molto più a fondo di me. E credo abbiano collaborato con George per un lungo periodo. Fondamentalmente sanno che cosa era davvero importante per lui in termini di mitologia. Ed è molto importante poter contare anche su di loro.”

Altre storie
J.J. Abrams dichiara di essere contro la pessima gestione delle trame