The Mandalorian: tutto quello che c’è da sapere su Cobb Vanth!

Il personaggio ha fatto il suo esordio nella seconda stagione della serie

Nella prima puntata della seconda stagione di The Mandalorian abbiamo visto Cobb Vanth, personaggio interpretato da Timothy Oliphant e vecchia conoscenza per chi ha letto la trilogia di Aftermath. Se non avete letto quei tre libri, vi spiego in maniera più affrondita questo personaggio.

L’episodio ha predisposto un flashback in cui lo stesso Vanth narra a Mando delle sue avventure dopo la Battaglia di Endor e noterete che indossa l’armatura di Boba Fett. Come raccontato da lui stesso, Vanth ha comprato l’armatura dai Jawas, difendendo poi l’insediamento di Mos Pelgo, ma ovviamente non è così semplice parlare di questo personaggio e per esigenza narrativa non vengono rivelati molti dettagli.

La sua prima apparizione arriva nel romano Aftermath del 2015 in un interludio che funge da finestra e ci racconta alcuni avvenimenti paralleli alla narrazione principale. Lo scopo di questi interludi è quello di aggiornarci sulla situazione post imperiale in vari pianeti e uno di questi interludi è ambientato su Tatooine. Dopo la morte di Jabba e la distruzione della Morte Nera, il sindacato criminale dei predoni della Chiave Rossa, capeggiata da Lorgan Movellan, tentò di appropriarsi del pianeta tramite una società mineraria fittizia (quella che vediamo nella puntata).

Movellan mandò un suo sottoposto, Adwin Charu ad acquistare dai Jawas più materiale possibile e notò l’armatura mandaloriana ma in quel momento c’era un altro contendente al possesso dell’armatura: Cobb Vanth. Dopo uno scontro tra i due, Vanth riuscì ad ottenere l’armatura e torna su Mos Pelgo. La differenza con la serie è che non viene citato lo scontro, ma di base non va in contrasto con il racconto a Mando: Vanth effettivamente prende l’armatura dai Jawas. In un altro interludio del romanzo successivo, Aftermath: Debito di Vita, si torna su Tatooine.

Malakili, colui che addestrava le bestie feroci di Jabba, viene braccato da due esponenti della Chiave Rossa, liberato poi da Vanth e un suo collaboratore. Nel romanzo si narra di come Vanth sia riuscito a salvare una piccola larva di Hutt e la utilizzi per mantenere la pace nell’insediamento di Mos Pelgo, rinominato Freetown, ma i predoni sono sempre in agguato. Il capo della Chiave Rossa, Movellan, riesce ad imprigionare Cobb, rivendicando il potere su Freetown ma con l’aiuto di Malakili e ad un patto con i Tusken, la banda viene sbaragliata da un enorme Bantha cavalcato proprio da un Sabbipode. Alla fine lo “sceriffo” riesce a punire Movellan e ad allontanare la Chiave Rossa da Freetown. Nel romanzo finale viene narrato di come Vanth abbia stipulato un patto con i Tusken, donando loro proprio una perla di drago Krayt.

Diciamo che queste vicende sono state un po’ diverse rispetto a quanto visto nella serie: i Tusken non sono in buoni accordi con Mos Pelgo ma probabilmente nei quattro anni prima dell’arrivo di Mando potrebbe essere successo qualche screzio, ma questa piccola incongruenza non va a rovinare il bellissimo lavoro fatto nella puntata.

 

 

 

 

Altre storie
Star Wars
Ufficiale: Taika Waititi scriverà e dirigerà un nuovo film di Star Wars; confermata una nuova serie TV su Disney+!