The Mandalorian: recensione NO SPOILER del primo episodio

E' uscita la prima puntata di questa prima serie tv live action di Star Wars

Bounty hounting is a complicated profession…

Il mandaloriano è sempre stato uno dei personaggi più intriganti dell’universo Star Wars: poco conosciuto poichè non viene esplorato nei film ma grazie a libri, fumetti e giochi il discorso cambia e i fan del franchise hanno imparato ad amare questi misteriosi personaggi. Grazie alla piattaforma streaming Disney+, viene dato spazio a tutto ciò che non abbiamo mai visto e The Mandalorian è senza alcun dubbio una piacevole sorpresa, con un compito molto ampio: partiamo dal fatto che si tratta della prima serie tv live-action di Star Wars e quindi la curiosità è tanta perchè è una sorta di banco di prova per le serie future in programma, ma è anche importante perchè affronta un periodo storico della galassia molto particolare.

Ovviamente questa sarà una recensione No Spoiler, perciò cercheremo solamente di spiegarvi le nostre impressioni su quanto abbiamo visto.

Già dal primo episodio, Dave Filoni e Jon Favreau hanno fatto capire che cosa volevano realizzare e mostrare tutto il potenziale della serie, grazie ad una gestione perfetta degli elementi avvolti nel totale mistero. Si riesce già dal principio a catturare la curiosità delle persone, con tante promesse e senza mai rivelare nulla, dove il fattore “sorpresa” fa da padrone dal primo all’ultimo minuto. In quaranta minuti di puntata vengono introdotti eventi, informazioni, personaggi ed idee senza entrare troppo nel dettaglio, accadono tantissime cose con un ritmo frenetico che esalta l’azione, ma che comunque non limita l’introspezione. Come abbiamo già detto, questa serie si allontanerà totalmente dalla lotta Sith/ Jedi e si concentrerà molto di più sulla caratterizzazione western, cercando di mostrare un nuovo aspetto di Star Wars, stesso ragionamento adottato con lo spin-off Solo: a Star Wars Story.

Rappresenta un po’ lo spirito della trilogia originale ed infatti non mancano vari elementi che fanno pensare ai film della saga e che sicuramente verranno ripresi nel corso della stagione. E’ una serie che non vuole allontanarsi dal canone ufficiale, non troppo almeno, cercando comunque la sua indipendenza per poter dare una boccata d’aria fresca e qualcosa di innovativo. Ci troviamo alla fine dell’Impero, infatti si colloca cronologicamente subito dopo gli eventi di Episodio VI, mostrandoci una galassia senza la presa dell’Impero.

Sicuramente la produzione non ha lasciato nulla al caso, ambienti e personaggi sono studiati apposta per richiamare la nostalgia dei fan di vecchia data e questa serie tv sarà sicuramente ciò che si aspetteranno. Toni comunque seri, molto seri se si pensa che comunque ci troviamo nell’Orlo Esterno, ma non manca comunque quel pizzico di ironia che abbiamo visto nei film, anche se comunque quella comicità è stata molto limitata, ma pur sempre funzionale rispetto al prodotto finale.

Il protagonista? Top assoluto. Non sappiamo praticamente nulla su di lui e non tradisce la filosofia del mandaloriano: tipo tosto, intelligente, spietato quando serve, ma non una macchina da guerra. Già dalla prima puntata notiamo che il protagonista è un personaggio da alcune sfumature, una personalità che lo renderanno più eroe che comunque cacciatore di taglie… almeno questa è la sensazione che si prova. In vari e veloci flashback vediamo qualche accenno al suo passato, ma è troppo presto e non è questo il momento di svelare tutto. La prima puntata ha una struttura semplice, forte e il colpo di scena finale ripaga senza alcun dubbio le attese. Visivamente funziona tutto, la produzione ha trattato ogni episodio come se fosse un film e qualitativamente funziona. Rimando a giudizio la colonna sonora, poichè a tratti sembrava poco incisiva con il momento, ma su questo non voglio lasciare un giudizio affrettato.

 

Ci siamo, sicuramente è un grande punto di inizio per Disney+, che vuole mettersi in mostra grazie anche ad una serie tv con una qualità eccellente. Si ha la sensazione di avere un prodotto televisivo completo e frenetico, senza sbavature e sicuramente al cinema non sfigurerebbe. Dopo le critiche alla trilogia sequel, Disney aveva bisogno di qualcosa di nuovo, con cui partire in maniera perfetta e dare nuova linfa vitale al brand. Che dire… ci è riuscita pienamente.

Promossa a pieni voti, perchè i fan di Star Wars meritano il meglio e c’era veramente bisogno di qualcosa di innovativo. The Mandalorian è tutto questo, è il lato dark di Star Wars, quello che in pochi saprebbero affrontare e mostrare l’altra faccia della galassia. Siamo pronti a scommettere che la prima stagione sarà un verso successo, perchè il primo episodio lascia intendere solo questo.

 

 

 

Altre storie
Obi-Wan Kenobi
Obi-Wan Kenobi – Ewan McGregor tranquillizza i fan: “nulla di grave; riprese posticipate ma uscirà nel periodo previsto”