Star Wars, Daisy Ridley: “Dopo Episodio IX non ho più ricevuto offerte di lavoro”

Dopo la trilogia sequel, l'attrice ha avuto una battuta d'arresto nella sua carriera

L’attrice Daisy Ridley ha raggiunto un grande successo dopo la trilogia sequel di Star Wars, cosa che però ha portato ad una battuta d’arresto nella sua carriera ricevendo pochissime offerte di lavoro. In una recente intervista per Entertainment Weekly, l’attrice ha raccontato cosa ha vissuto una volta finite le riprese:

“È stato così triste finire Star Wars. Quando il film è uscito, ho pensato “Oh mio Dio!”. È stato un capitolo della mia vita così grande. E, stranamente, nei mesi successivi non ho avuto molto da fare. All’epoca ne ho approfittato per elaborare ciò che mi era successo negli ultimi 5 anni. Sono stata costretta a rallentare, ed è stato un bene per me perché Star Wars è stato un evento molto importante nella mia vita. Stranamente all’inizio dell’anno successivo non è accaduto niente. ‘Nessuno vuole assumermi’ ho subito pensato, ho fatto i provini per un sacco di parti diverse e nessuno mi ha richiamata.”

Ma rallentare è stato anche positivo per l’attrice visto che ha potuto elaborare nel modo migliore i 5 anni di fama inaspettata, anche se alla fine è emerso lo sconforto per l’assenza di chiamate:

“Ho avuto degli attimi di panico ma poi ho pensato che ogni cosa arriva al momento giusto, magari anche quando meno te l’aspetti”

Altre storie
Episodio IX, Simon Pegg scherza: “Unkar Plutt sarà più importante di Luke Skywalker”