Sapevate che prima di diventare Luke Skywalker, Mark Hamill fu licenziato in un fast food? Ecco perchè

Il celebre maestro Jedi licenziato quando lavorava in un fast food per una sua imitazione poco gradita al proprietario

L’attore dimostrava già la sua passione per il doppiaggio… dei clown.

Lo abbiamo amato nei panni di Luke Skywalker per ben 6 film, è stato un fantastico doppiatore di Joker nella serie animata di Batman, ma provate ad immaginare un giovane Mark Hamill quando non era famoso e lavorava in un fast food. In una recente intervista l’attore ha rivelato che quando lavorava per il fast-food Jack in the Box, venne licenziato perchè imitava la voce del clown simbolo della catena durante le ordinazioni.

L’attore ha poi rivelato di aver fatto i lavori più disperati nella prima metà degli anni Settanta (nel 1977 uscì Star Wars – Una Nuova Speranza):

“Si deve iniziare da qualche parte. Cercavo la vocazione teatrale in posti che potessero agevolare la mia strada verso il successo. Ho lavorato proprio alla fine di questa strada in Jack in the Box e sono sempre stato sul retro a fare frullati e gestire la griglia. La mia aspirazione era quella di raggiungere il posto per fare ordinazioni che è un po’ come stare al top. L’unica volta che ho avuto la possibilità di farlo ho pensato di entrare nel personaggio di Jack the clown. Il mio capo non pensava però che fosse una cosa molto divertente e mi ha detto di andare e non tornare mai più, sono stato licenziato. Licenziato per essere stato nel personaggio.”

Chi lo avrebbe detto, licenziato per aver interpretato un clown!

Altre storie
Star Wars: il romanzo Master and Apprentice rivela le parole esatte della Profezia del Prescelto