Rian Johnson: “Star Wars deve essere in grado di farti risentire come un bambino di dieci anni”

Il regista di Episodio VIII torna a parlare della saga in vista dell'atto conclusivo

Trasportare, Sognare, Sorprendere.

Star Wars non è soltanto la fine di una trilogia, ma si tratta della fine di un lungo e meraviglioso viaggio attraverso un’avventura che ci ha saputo trasportare e far sognare, segnando generazioni e creando sempre più nuovo pubblico. Non è mai facile riuscire ad accontentare i fan e questo Rian Johnson lo sa bene, vista l’accesa critica con Episodio VIII, anche se Abrams ha dichiarato che quel film ha rafforzato i punti di Episodio IX.

Johnson ha ringraziato il collega, lodando la sua capacità di narratore e sicuro che Abrams lo sorprenderà. Perchè è così che un fan deve essere. Ecco cosa ha dichiarato Johnson:

“Vorrei sedermi in sala come un semplice fan della saga, con i miei pop corno e sentirmi di nuovo un bambino di dieci anni, per lasciarmi sorprendere e sognare. Questo perchè, una volta che si inizia a sentire la musica di John Williams, una volta che si sente di nuovo il suono delle spade laser, è impossibile per me non tornare a 10 anni.”

 

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Altre storie
Star Wars: nuovi dettagli sul futuro della saga arriveranno la prossima settimana?