James Gunn contro il fandom di Star Wars: “andate in terapia, la saga non vi appartiene”

Il celebre regista è intervenuto contro i fan del franchise

Si sa bene che che il fandom di Star Wars è alquanto “tossico” secondo in molti e questa volta il regista James Gunn si è scagliato contro di loro. Attraverso i social ha attaccato quei fan che si sono schierati contro attori e registi, consigliando di focalizzare la loro attenzione altrove, basti pensare all’odio dei fan che ha quasi provocato il suicidio di Ahmed Best, attore che interpretava Jar Jar Binks. Ecco cosa ha scritto il regista su Twitter:

“Le persone che hanno risposto a questo post hanno detto: “Sì, non è stata colpa dell’attore! Era dello scrittore! ‘, Manca il punto. Criticalo. Non mi piace. Ma vomitare odio e bile contro individui che fanno del loro meglio per raccontare una storia, anche se la storia fa schifo, è noioso. Non guardatelo”

Il regista consiglia a questo punto di non guardare Star Wars. Inoltre scrive:

“Star Wars può essere importante per te, ma non ti appartiene. Se la tua autostima dipende dal giudizio che hai sui nuovi film di Guerre Stellari, o se pensi che la tua infanzia è stata rovinata perché non ti piace qualcosa in un film, vai in terapia.”

Altre storie
Jedi Grigi, perchè non fanno parte del canone? Per George Lucas vanno in contrasto con la sua visione di Forza